Politica sui cookie

Tpl. Ugl, preoccupazione per futuro lavoratori

Pippo Scannella - Guseppe Messima

Pippo Scannella – Guseppe Messima

“Il futuro del sistema regionale del Trasporto pubblico locale, che dovrà passare dall’assegnazione delle concessioni per avviso pubblico europeo e la possibile costituzione di nuove forme societarie aggregate sono stati gli argomenti principali trattati nel corso dell’audizione in Commissione parlamentare trasporti dell’Ars”.
A dichiararlo Giuseppe Messina, segretario Ugl Sicilia e Pippo Scannella, Segretario regionale Ugl Autoferro a margine dell’audizione sul Tpl in Commissione Trasporti dell’Ars.
“Abbiamo fatto presente al Presidente della Commissione Giusy Savarino – aggiungono – le forti preoccupazioni dei lavoratori per le prospettive occupazionali e la necessità di un confronto con il sindacato per vigilare sulle scelte che saranno operate rispetto alle criticità rappresentate”.
“L’audizione chiesta dall’Ugl – precisano Messina e Scannella – ha permesso di tenere accesi i riflettori sull’eventuale consorzio che dovrebbe nascere in Sicilia tra società pubbliche e private, allo scopo di partecipare alle gare di evidenza pubblica che il governo regionale si accinge a redigere per farsi trovare pronto alla scadenza di fine 2022 è come sindacato abbiamo reiterato la richiesta di un confronto specifico su questo delicato argomenti”.
“Il presidente Savarino, alla luce degli argomenti trattati che interessano il futuro lavorativo del settore e la  serenità dei lavoratori delle società pubbliche e private del Tpl – concludono – ha raccolto la nostra preoccupazione e la prossima settimana si terrà una ulteriore audizione in Commissione Trasporti dell’Ars”.