Politica sui cookie

Strage di via D’Amelio. Anche l’Ugl Sicilia presente per non dimenticare

37349005_2034768393505239_9062999572929839104_n

“Depistaggi e tradimenti: 26 anni senza verità”, il tema della 22esima edizione della fiaccolata in memoria di Paolo Borsellino a Palermo.
Anche l’Ugl Sicilia presente con il suo Segretario regionale, Giuseppe Messina con Franco Fasola a rappresentanza della Segreteria, ed il Portavoce, Filippo Virzì.
Per il Segretario Generale Ugl, Francesco Paolo Capone “Il giudice Paolo Borsellino, ha sacrificato la sua vita contro “cosa nostra” e, per tale ragione, il suo esempio va ricordato nella consapevolezza che la lotta alle mafie è anche un fatto culturale. Occorre quindi tenere viva la memoria di uomini come Borsellino, simbolo di integrità e rigore morale, affinché quei fatti non si ripetano”.
“Per Messina,  “anche la nostra organizzazione sindacale sommessamente nel ricordo di Borsellino vuole rivolgere un piccolo pensiero al Magistrato e all’Uomo che cercò di combattere la mafia nel giorno del suo ricordo, che quest’oggi non sia una mera vetrina mediatica, bensì un importante momento di riflessione su quanto ancora non è stato fatto e su quanto ancora noi tutti abbiamo il dovere di fare”.
“E’ stato un momento di forte emozione – conclude Messina – difficile da spiegare nella consapevolezza, però, che Paolo vive davvero tra noi e ci guida verso la direzione del contrasto a qualunque forma di mafia attraverso il comportamento quotidiano fatto di legalità e denuncia di tutto ciò che si manifesta come criminoso e mafioso. Paolo ci ha lasciato una grande missione: quella di sentirci ambasciatori della legalità perché la libertà non ha prezzo e il senso dello Stato non è negoziabile”.