Politica sui cookie

A Palermo seduta della Commissione Consultiva Regionale della Pesca

37844333_2041769626138449_2341285440117538816_n

In data 26 luglio si è tenuta a Palermo la seduta della Commissione Consultiva Regionale della Pesca per parlare del disegno di legge n.291 dal titolo “Sicilia pesca mediterranea – Identità ed economia del mare”.
“Si tratta di una proposta di legge che arriva dopo oltre 17 anni di attesa che mira a rilanciare il settore in una Regione, quale la Sicilia,  – dichiara Giuseppe Messina, Segretario regionale Ugl Sicilia. – che darebbe  un apporto determinante al Pil regionale e nazionale”.
La Sicilia, la più grande isola del Mediterraneo, ha circa 1.500 km di coste, 14 isole minori e 100 approdi maggiori di diverse dimensioni e funzionalità.
L’isola inoltre è al centro del mediterraneo e gioca un ruolo determinante nella gestione delle risorse ittiche migratrici e trasnazionali e nella conservazione dell’ambiente marino e della sua biodiversità ma è esposta agli impatti antropici su scala di bacino.
La flotta peschereccia siciliana è composta da 2.775 imbarcazioni, pari al 22,6 % del totale Nazionale Italiano, di cui il 70 % afferisce alla pesca artigianale e il 30% ha maggiori dimensioni e potenza motore.
Sono 8000 gli occupati nel settore che registra uno dei moltiplicatori di indotto più elevati (6-7). 300 M€ è il fatturato della pesca, 500 M€ quello della trasformazione ittica.
Occorre cambiare passo e puntare su un nuovo modello socio-economico che attui buone prassi sulla conservazione e gestione delle risorse ittiche e sulla protezione del mar Mediterraneo.
Puntare sulla definizione della specificità e dell’identità dell’attività nel Mar Nostrum.
Rilanciare il settore partendo anche dalla difesa delle prerogative statutarie. L’articolo 14 dello Statuto siciliano assegna competenza legislativa alla Regione siciliana e la Corte Costituzionale ha affermato la necessaria applicazione del principio di leale collaborazione tra Stato e Regioni, leve fondamentali per la costruzione di un dialogo continuo e permanente.