Politica sui cookie

Forestali. Ugl, passo in avanti verso definizione riforma

incontro-ugl-scilla

“Finalmente il confronto si è spostato sul contenuto della riforma forestale.

Il disegno di legge c’è ed il governo Musumeci ha anche una precisa idea di riforma del settore. Dopo anni di inutili attese ci si avvicina al primo traguardo: confronto con i sindacati e poi avvio dell’esame al parlamento siciliano”.

Così commentano l’esito dellincontro con l’assessore regionale dell’Agricoltura, Toni Scilla, che ha presentato una bozza di riforma forestale.

Alla riunione hanno partecipato per l’Ugl il Segretario Regionale Confederale, Giuseppe Messina e il Segretario regionale degli Agricoli e Forestali, Franco Arena.

Presenti all’inconto i Segretari regionali di categoria di Flai, Fai e Uila, Russo, Manca e Marino.
“Il progetto di riforma presentato nei mesi scorsi dell’Ugl – chiariscono i due sindacalisti – si pone l’obiettivo di ampliare le competenze dei forestali per rafforzare le azioni  concrete sul territorio regionale di contrasto al dissesto idrogeologico e prevenzione incendi boschivi.
“Abbiamo ribadito la nostra proposta di due soli contingenti 181 e lavoratori a tempo indeterminato (LTI) – aggiungono Messina e Arena – perché soltanto in questo modo sarà effettivamente possibile la valorizzazione dei boschi e delle aree a verde, nonché di tutte le riserve gestite dal Dipartimento Regionale dello Sviluppo Rurale e Territoriale”.
Dopo l’apprezzamento in Giunta Regionale, il testo sarà consegnato alle Organizzazioni Sindacali Ugl, Cgil, Cisl e Uil per l’esame dell’articolato.

L’incontro con Scilla è stato positivo e si sono compiuti i primi piccoli ma fondamentali passi avanti verso il definitivo riassetto del comparto forestale.