Politica sui cookie

Ex Sportelli multifunzionali. Messina (Ugl Sicilia), auspichiamo approvazione norma

10734275_10204429967061353_946816189519401367_n

“L’annosa questione degli Operatori Esperti in politiche attive per il lavoro, a lungo arenatasi in una fase di stallo, nonostante una norma già varata ed esistente  come l’articolo 13 della Legge regionale n. 8 del 2017, potrebbe, nell’ambito della discussione del collegato che si terrà all’ARS la prossima settimana, approdare finalmente ad una soluzione che, auspichiamo vivamente, possa essere questa volta definitiva e mettere un punto ad una situazione divenuta non più sostenibile per tutti questi lavoratori e le loro famiglie, lavoratori, ricordiamolo, già a tempo indeterminato e per tre anni privati del loro diritto al lavoro ed oggi rimasti gli UNICI senza alcun sostegno al reddito”.

A dichiararlo Giuseppe Messina, Segretario regionale dell’Ugl.

“Compito e dovere precipuo della politica tutta – aggiunge – è dimostrare una volta per tutte una univoca e chiara volontà, senza retrocessioni o passi indietro o ancora lungaggini che, se nei tempi della politica appaiono del tutto naturali, tali non sono per chi da anni non ha più alcun reddito e continua a lottare per la riacquisizione di un sacrosanto diritto”.

“Per questo l’UGL vede con favore e positività la reintroduzione, nel collegato, dell’emendamento a favore dei suddetti operatori – sostiene il Segretario regionale Ugl – ed invita ad un’assunzione di responsabilità da parte di tutte le forze politiche, senza distinzione tra maggioranza e opposizione, al fine di riattivare l’erogazione di un servizio pubblico, da ben tre anni interrottosi, quali le politiche attive e passive così fondamentali per una Regione tanto problematica come la Sicilia in tema di occupazione.  Oggi, rinviare ad un apposito ddl è come lavarsene le mani e chi lo farà se ne assumerà la responsabilità politica”.

“Il varo della norma è’ una scelta oculata che va collocata nella direzione data dal nuovo Governo nazionale, in tema di potenziamento dei Centri per l’Impiego – conclude Messina – ed è superfluo ribadire che negli Operatori Esperti in politiche attive la Regione ritroverebbe espresse e rappresentate quelle competenze richieste per l’erogazione di questi servizi specialistici che fanno riferimento a precise figure di Sistema di cui i suddetti CPI sono sforniti, cogliendo questa preziosa occasione ed opportunità per dare finalmente un segnale di discontinuità con i passati Governi”.