Politica sui cookie

Cug Sicilia. Ugl, Piano Triennale Azioni positive per promuovere benessere lavorativo

mde

mde

“Il Piano triennale di azioni positive (PTAP) 2018/2020 quale strumento per le pari opportunità, il benessere organizzativo per il contrasto alle discriminazioni sul luogo di lavoro si colloca tra gli atti di alta amministrazione “ed è indispensabile per la garanzia della qualità del servizio prestato nella Pubblica amministrazione regionale”.

A dichiararlo Giuseppe Messina, Segretario Regionale Ugl, a margine dell’incontro di oggi con la Presidente del Comitato Unico di Garanzia della Regione Siciliana, Giuseppina Ida Elena Giuffrida presso la sede regionale del sindacato, presente Vita Fiorino, Componente della Segreteria Regionale del sindacato.

“C’è ampia sinergia con il Presidente del Cug – aggiunge il Segretario –  ne condividiamo il contenuto del Piano e le azioni proposte per il triennio 2018/2020, dato che lo stesso individua misure specifiche per eliminare in un determinato contesto le forme di discriminazione eventualmente rilevate e la promozione del benessere organizzativo sul luogo di lavoro per un’amministrazione regionale efficace ed efficiente per la non discriminazione e l’inclusione”.

“Riteniamo essenziale il potenziamento della struttura del Cug regionale – spiega Messina – per garantire l’esercizio delle prerogative previste dalla legge a garanzia del benessere dei lavoratori della Regione siciliana, degli enti di cui all’articolo 1 della legge regionale del 2000 e degli enti locali anche perché in caso di mancata adozione del Piano Triennale di Azioni Positive, potrebbe applicarsi  l’articolo 6, Comma 6 del D.Lgs 30 marzo 2001, n165 secondo il quale, in caso di mancato adempimento le amministrazioni non possono assumere nuovo personale, compreso quello appartenente alle categorie protette, costituendo motivo di mancato raggiungimento degli obiettivi con ricadute sulla performance della dirigenza apicale”.

“Va ricordato inoltre – conclude  – che tra gli obiettivi generali delle azioni previste dal Piano sono garantire pari opportunità nell’accesso al lavoro, nella progressione di carriera, nella vita lavorativa, nella formazione professionale e nei casi di mobilità; promuovere il benessere organizzativo e una migliore organizzazione del lavoro che favorisca l’equilibrio tra tempi di lavoro e vita privata; promuovere all’interno dell’amministrazione la cultura di genere e il rispetto del principio di non discriminazione”.

A rappresentare l’Ugl in seno al Comitato Unico di Garanzia Regione Siciliana  è Franco Fasola,  Segretario dell’UGL di Palermo.