Politica sui cookie

Beni Culturali. Ugl: Bene Assessore Samonà per conto di tutto il personale di custodia di parchi archeologici e musei per approvazione emendamento prestazioni accessorie

Franco Fasola e Ernesto Lo Verso

Franco Fasola e Ernesto Lo Verso

Il personale utilizzato per i servizi di vigilanza e sicurezza all’interno dei Parchi archeologici regionali, dei Musei e delle strutture culturali della Regione, riceverà quanto dovuto per le prestazioni accessorie eseguite durante i giorni festivi del 2021.

Il Parlamento regionale ha appena approvato, infatti, l’emendamento presentato dal Governo regionale su proposta dell’assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà con l’assessore all’Economia, Gaetano Armao, che ha autorizzato per l’esercizio finanziario 2021 l’importo di poco più di un milione di euro per le attività lavorative svolte dal personale di custodia finalizzate a garantire la regolare fruizione degli istituti culturali della Regione.

Lo rende noto l’assessore dei Beni culturali Alberto Samonà che esprime al Parlamento regionale “sincero apprezzamento per il senso di responsabilità mostrato nell’approvazione di una disposizione che ci consente di fornire una risposta al personale che ha continuato a garantire la copertura dei servizi di sorveglianza e custodia dei luoghi della cultura della Regione Siciliana, senza interruzioni e nell’interesse di tutti. I beni culturali – continua l’assessore Samonà – sono il vero oro nero della Sicilia e il personale che ne garantisce la custodia è essenziale alla fruizione di questo immenso patrimonio”.

“Apprezziamo con soddisfazioni, l’emandemento presentato dall’assessore ai Beni Culturali Alberto Samonà –  dichiara Ernesto Lo Verso  Segretario regionale  dell’Ugl FNA Sicilia , per la copertura finanziaria per il pagamento delle prestazioni straordinarie dei custodi addetti alla Tutela del Dipartimento dei Beni Culturali per l’anno 2021.

Continua l’impegno di Alberto Samonà a rendere sempre più fruibile le bellezze dei siti museali percorrendo strade, a volte tortuose, ma  con la consapovelezza che gli sforzi e la coerenza, porteranno  risultati nell’interesse della collettività”.

“Bene ha fatto l’assessore  regionale ai beni culturali – aggiunge il Segretario responsabile dell’Ugl di Palermo, Franco Fasola – a sollecitare e farsi approvare l’emendamento che consentirà la copertura finanziaria volta a pagare i custodi che garantiranno come sempre la fruizione dei siti archeologici, museali, biblioteche che sono il fiore all’occhiello della nostra isola nonché attrazione per i tanti turisti che auspichiamo arrivino numerosi per le imminenti festività natalizie”.