Politica sui cookie

Ast. Scannella (Ugl Autoferrotranvieri): ” nomina Tafuri e Dalì , siamo compiaciuti per la scelta del governo regionale”

pippo-scannella

 

“Esprimiamo compiacimento per la scelta del governo regionale di indicare l’Avvocato Gaetano Tafuri e l’Avvocato Eusebio Dalì, rispettivamente Presidente e Vice Presidente dell’Azienda Siciliana Trasporti, a cui auguriamo buon lavoro.

Siamo convinti si tratti della scelta più opportuna, visto e considerato che questa società ha urgente bisogno di un rilancio visto che oggi non sta vivendo un momento facile soprattutto dal punto di vista economico ed organizzativo”.

A dichiararlo è il Segretario regionale  della Federazione  Ugl Autoferrotranvieri in Sicilia, Guseppe Scannella.

“Ci auguriamo, adesso,  – aggiunge – che il nuovo management possa rimettere in sesto l’Ast, preparandola a dovere per le nuove sfide che la attendono a breve con l’avvento del libero mercato.

Non bisogna dimenticare che sull’azienda continua a pendere, come una spada di Damocle, la vertenza con la Commissione europea per la questione relativa al contributo annuale erogato dalla Regione Siciliana di 22 milioni di euro, somme che servono a garantire ogni anno la sopravvivenza del trasporto pubblico regionale e devono essere difese , ma non si possono neanche trascurare le sedi periferiche che rivestono un ruolo importante all’interno della società e, per questo, vanno assolutamente rilanciate dopo alcune scelte discutibili della dirigenza uscente”.

“Nelle province vi è oggi – spiega Scannella –  una situazione non di certo positiva, che sta provocando un notevole malessere e disagio in particolare tra i lavoratori che, giocoforza, si ripercuote sull’utenza perchè non si riesce ad offrire un servizio efficiente.

Auspichiamo, dunque, un’immediata inversione di tendenza e siamo sin da ora disponibili a collaborare con il nuovo Consiglio di Amministrazione affinchè l’Ast possa tornare a garantire i giusti servizi che i siciliani meritano ed un futuro occupazionale ai suoi dipendenti”.

“Come Ugl –  conclude – abbiamo da sempre sostenuto in ogni sede l’impellenza del rilancio dell’azienda sottolineandone le criticità, interessando anche gli assessori regionali Marco Falcone e Gaetano Armao, per le materie di competenza, perchè il confronto su una nuova fase di sviluppo della partecipata regionale sia condiviso e concertato con tutte le forze politiche e sociali”.