Politica sui cookie

Almaviva, vertice con il ministro per il Sud a Palermo: “Fermi 1.600 licenziamenti”

ministro-provenzano

Nella giornata  di venerdì 13 settembre, i sidacati di categoria e una delegazione  di lavoratori Almaviva Palermo è stata ricevuta all’Aula Consiliare di Palazzo delle Aquile dal Ministro per il Sud Giuseppe Provenzano,  il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando e l’Assessora Marano.

Il Sindaco ha introdotto la riunione sintetizzando le problematiche  della vertenza e del settore, proponendo di affrontare tali criticità in modo definitivo e risolutivo.

Il Segretari SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL e UGL TLC hanno rappresentato una fotografia del settore, le complessità e le possibili aree di intervento per la vertenza Almaviva necessariamente legate alle interlocuzioni tra Governo, azienda e committenti, indispensabili anche per regolamentare il comparto. Il Sindacato unitariamente ha ribadito l’urgenza di un impegno concreto da parte del Governo, non solo tramite l’utilizzo di ammortizzatori sociali ma con azioni strutturali.

Il Ministro condividendo l’mpostazione proposta dalle OO.SS. e dal Sindaco Orlando, anche in veste di presidente dell’A.N.C.I., ha rimarcato quanto la vertenza Almaviva necessiti di un intervento immediato e ha comunicato di aver già attivato le interlocuzioni con i Ministri Patuanelli e Catalfo per l’attivazione di un tavolo dedicato ad Almaviva e uno di Settore.

Ha condiviso  che gli ammortizzatori sociali non possono essere l’unico strumento per  fronteggiare la crisi.

Il Ministro Provenzano ha sottolineato il fatto che la paventata e temuta apertura delle procedure da parte di Almaviva non si sia  ancora concretizzata, alla luce di previsti ulteriori incontri e interlocuzioni, ritenendolo un approccio costruttivo.

Il Ministro si è impegnato a sollecitare i due Dicasteri di competenza, per l’attivazione del Tavolo già dalla settimana prossima.