Politica sui cookie

Aeroporti. UGL Trasporto Aereo e CISAL: no a svendite frettolose scali siciliani “Musumeci ci convochi o pronti a bloccare i voli”

DE-COSIMO

“Gli aeroporti sono dei siciliani e a servizio della nostra regione, diciamo ‘no’ a svendite frettolose che non fanno gli interessi dei cittadini ma rischiano solo di arricchire i privati: il governo Musumeci ci convochi immediatamente o siamo pronti davvero a bloccare i voli”.

Lo dicono il Segretario Regionale della UGL Trasporto Aereo  Domenico De Cosimo (nella foto), e il Segretario  Generale della  Legea Cisal Gianluca  Colombino.

Oggi il governatore Nello Musumeci ha ufficializzato il pensiero favorevole dell’esecutivo regionale in merito alle privatizzazioni degli scali.

“La norma contenuta nel Collegato sulla cessione delle quote nelle societa’ aeroportuali ci aveva gia’ messo in allarme – continuano Ugl T.A è Cisal  – ma adesso siamo davvero arrivati: chiediamo una immediata convocazione dei sindacati e un chiarimento sul destino degli aeroporti siciliani, altrimenti siamo pronti ad azioni eclatanti a difesa di una proprieta’ che e’ dei cittadini e non di qualche compagine politica e a tutela dei lavoratori.