Politica sui cookie

Tragedia sul lavoro a Barcellona Pozzo di Gotto. Condorelli (UGL): “Un inferno di fuoco”

timthumb

 “L’ennesima  strage nel mondo del lavoro, orami è una lunga scia di sangue, un vero e proprio  inferno di fuoco” così esordisce Giovanni Condorelli, Segretario confederale con delega per il Mezzogiorno del sindacato UGL,  dopo la terrificante esplosione  del deposito di fuochi pirotecnici di contrada Femminamorta a Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina. 

“Cinque i morti  provocati dall’esplosione che  sarebbe stata innescata da alcune scintille – commenta Condorelli –  gli operai di una ditta stavano facendo dei lavori, a quanto pare con delle saldatrici,  le scintille sono arrivate in un casa dove si trovava la polvere pirica innescando le esplosioni, che si faccia chiarezza su quanto accaduto,   la procura di Barcellona  ha aperto un’inchiesta per strage”.

“Nel mondo  del lavoro – conclude Condorelli – la prevenzione sta alla base di tutto, siamo vicini alle famiglie dei lavoratori, il nostro sindacato non si stancherà mai di diffondere la cultura della sicurezza con l’iniziativa nazionale, #lavorarepervivere”.