Politica sui cookie

POVERTÀ, PETILLO (UGL): “RIMETTERE IL LAVORO AL CENTRO PER SOSTENERE LA CRESCITA”

Ornella-Petillo-41

“I dati Eurostat diffusi oggi dimostrano che, come l’Ugl sostiene da sempre, la lotta alla povertà è un’urgenza per il nostro Paese, il quinto sui ventotto Stati membri Ue per percentuali di rischio di indigenza per gli abitanti delle grandi città. Servono dunque investimenti e politiche mirate per promuovere la crescita economica e sociale”.
Lo dichiara il segretario confederale dell’Ugl, Ornella Petillo, aggiungendo che “occorre inoltre considerare che in Italia sta crescendo anche la povertà relativa, ad esempio fra i pensionati, con quasi 2 milioni che vivono con una disponibilità inferiore ai 500 euro al mese; negli ultimi dieci anni, il numero degli impoveriti è aumentato in tutta la penisola, a causa di sistema economico e sociale che produce disuguaglianze”.
“La povertà nel nostro Paese non deriva da assenza di risorse e di ricchezza – aggiunge -, ma prevalentemente da sprechi, speculazioni e dall’assenza di una politica di sviluppo innovativa e sostenibile. Per invertire la rotta, deve essere rimesso al centro il lavoro, che è la forza, come ricorda la nostra Costituzione, per il progresso materiale e spirituale della società”.