Politica sui cookie

Infortuni,Capone (UGL): “Non si puo’ morire a trent’anni”

capone

“L’Ugl esprime il suo cordoglio per la morte del giovane trentenne, padre di due figli, che stamattina ha perso la vita sul posto di lavoro. La sicurezza sul lavoro deve essere tra le priorità del Governo, bisogna agire in maniera programmatica, affinché si ponga fine a questa emergenza sociale, attraverso controlli serrati e una maggiore formazione dei dipendenti”. Lo afferma in una nota Paolo Capone, Segretario Generale dell’Ugl, in merito al gravissimo incidente all’interno della sede di Ansaldo Energia, che ha provocato la morte di un operaio colpito da un pezzo in acciaio caduto da una gru, per cause ancora da accertare. “L’Ugl, da parte sua, continuerà in tutta Italia a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema delle cosiddette morti bianche con il tour ‘Lavorare per Vivere’”.