Politica sui cookie

Inail, Capone (UGL): “Drammatico numero incidenti mortali dati”

 

inail-1900-imagoeconomica_1322210-1080x675

“Esprimiamo grande preoccupazione per i dati diffusi dall’Inail riguardo agli incidenti mortali sui luoghi di lavoro, che nel mese di gennaio 2020 sono in aumento del 18,2 per cento rispetto allo stesso periodo del 2019.

Purtroppo, questo incremento ha riguardato tutti i settori, come l’industria, i servizi, l’agricoltura.

Quasi ogni giorno, in tutta Italia si verificano incidenti mortali sul lavoro ed è un dato inaccettabile in un Paese civile come il nostro.

Per questo, l’UGL è impegnata con grande determinazione con la manifestazione ‘Lavorare per vivere’, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sul triste fenomeno delle ‘morti bianche’.

Un’attenzione che, ci auguriamo, riesca a far capire che c’è  assoluto bisogno di più formazione e che la sicurezza rappresenta un diritto per tutti i lavoratori e un dovere per chi deve garantirla”.

Lo ha dichiarato in una nota Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, commentando i dati diffusi dall’Inail sugli incidenti mortali sul lavoro nel mese di gennaio 2020.