Politica sui cookie

Iacoi: “la nomina di Matteo Salvini a ministro dell’interno può rappresentare una svolta epocale per la categoria

salvini-polizia-di-stato

“Salvini a capo del Ministero dell’Interno potrebbe rappresentare la vera salvezza per i poliziotti e per la sicurezza dei cittadini per questo vogliamo rivolgere un sentito augurio a Matteo Salvini.
A quasi 40 anni di distanza dalle vecchie e ormai anacronistiche norme che regolano l’intricato mondo dei poliziotti e della sicurezza del paese ci aspettiamo la svolta epocale che apra ad uno “STATUTO DEI POLIZIOTTI”. Un testo unico; una raccolta di norme, tra l’altro a costo zero, che azzererebbe completamente l’attuale modello di sicurezza del paese e rappresenterebbe la costituzione della Polizia del futuro basato su un sistema più funzionale, meritocratico e moderno.
Mentre la criminalità si è evoluta, i poliziotti sono ancora ancorati a vecchie norme, frutto di un compromesso storico e di una società che non ci appartiene più. Chiediamo pertanto al nuovo Ministro che si faccia chiarezza su norme che non conosce nemmeno il nostro Capo della Polizia, Franco Gabrielli, per la loro complessità e difficoltà di comprensione.
Vogliamo andare finalmente avanti, mettendo ordine nel disordine di regole che imbavagliano i poliziotti e danneggiano i cittadini.”

Così Giovanni Iacoi, Segretario Generale di Libertà e Sicurezza Polizia di Stato (LES), unica voce dell’UGL nella Polizia di Stato, accoglie favorevolmente la nomina di Matteo Salvini a Ministro dell’Interno.