Politica sui cookie

Esplosione Catania, Capone (Ugl): “Vigili del Fuoco quotidianamente esposti al rischio, eroi che non ricevono i dovuti riconoscimenti”

capone“Al di là delle reale dinamica e delle responsabilità di quanto accaduto a Catania, il gravissimo incidente in cui sono morti due Vigili del Fuoco e una persona dimostra quanto sia preziosa la funzione di questi operatori a contatto quotidiano con il pericolo, quanto essa sia essenziale per la sicurezza dell’intera comunità e quanto, paradossalmente, poco ad essa venga riconosciuto sia in termini economici sia di strumenti a disposizione sia di personale, come dimostra anche il recente rinnovo contrattuale”.

Lo dichiara il Segretario Generale dell’Ugl, Francesco Paolo Capone, in merito alla violenta esplosione avvenuta ieri sera in una palazzina di Catania che ha causato la morte di un uomo e di due Vigili del fuoco, più il ferimento di altri due pompieri ora ricoverati in gravi condizioni all’ospedale Garibaldi.

“L’Ugl, nell’esprimere profondi sentimenti di cordoglio per i familiari di tutte le vittime e di vicinanza per i feriti, si stringe anche attorno alla città di Catania nella speranza che al più presto venga fatta luce sull’accaduto e che si possano prendere al più presto gli opportuni provvedimenti per la sicurezza di tutti”.

“Cogliamo questa tragica occasione – conclude Capone – per esprimere la nostra vicinanza anche al Corpo dei Vigili del Fuoco, di cui comprendiamo e apprezziamo il ruolo, perché esposti quotidianamente a responsabilità e a rischi mortali persino negli interventi più banali. Di sicurezza non ce n’è mai abbastanza”.