Politica sui cookie

Contratti: “bene rinnovo ccnl gas-acqua, atteso da oltre 48mila lavoratori”

impresa-gas-acqua-1080x675“Con l’intesa raggiunta questa notte per il rinnovo del contratto nazionale di categoria degli oltre 48.000 lavoratori del settore Gas-Acqua, si chiude positivamente un’intensa stagione contrattuale nell’area chimica, della moda e dell’energia”.
Lo dichiara il segretario generale dell’Ugl Chimici, Luigi Ulgiati, a poche ore dalla firma dell’ipotesi di rinnovo con le associazioni datoriali Confindustria Energia, Utilitalia, Anigas, Assogas, IGas, Anfida che “dopo mesi di incontri e dopo lo sciopero dei lavoratori, sancisce un buon aumento retributivo, pari a 68 euro lordi sui minimi al 5° livello, suddivisi nel triennio di vigenza 2016 – 2018 in due tranche: 40 euro a partire da maggio 2017 e 28 euro a partire da aprile 2018. A giugno 2019 si procederà ad una verifica dello scostamento del tasso di inflazione e ad eventuali adeguamenti. Inoltre – prosegue -, è previsto un incremento di 10 euro sul welfare e di 11 euro per la produttività sul secondo livello”.
“Importanti le novità – continua – per la parte normativa, fra le quali: nel campo delle relazioni industriali, il mantenimento della specificità ‘gas-acqua’; la promozione del lavoro agile e dell’apprendistato professionalizzante; la clausola sociale a salvaguardia dei diritti dei lavoratori nelle gare per l’acquisizione della distribuzione del gas negli ambiti territoriali; la tutela della paternità e del congedo matrimoniale per le unioni civili, la valorizzazione delle diversità”.
“L’ipotesi di rinnovo – conclude il sindacalista – sarà ora sottoposta all’approvazione delle assemblee dei lavoratori”.