Politica sui cookie

CASA ITALIA, CAPONE: “DISPONIBILI A CAMBIARE UN PEZZO DI STORIA DEL NOSTRO PAESE”

14199506_1068030993317151_486095660613996517_n

“L’Ugl considera positivi sia il metodo di confronto scelto dal governo sia il varo di un grande piano nazionale capace di rappresentare un’opportunità di rilancio e di messa in sicurezza dell’intero territorio nazionale”.

Lo ha dichiarato il segretario generale dell’Ugl, Francesco Paolo Capone, nel corso del confronto avvenuto oggi a Palazzo Chigi tra governo e sindacati sul piano Casa Italia, sottolineando la assoluta disponibilita’ “a cambiare un pezzo di storia del nostro Paese”.

Per il sindacalista “in Italia non si riesce a progettare perche’ con la fine naturale o meno di un governo, il successivo smonta tutto cio’ che era stato precedentemente costruito. Se il presidente del Consiglio con Casa Italia vuole interrompere questa brutta tradizione, noi siamo assolutamente disponibili a partecipare con un fattivo contributo”.

“Affinché il piano Casa Italia possa risultare davvero efficace – ha detto in conclusione – occorre individuare con attenzione le priorità sui cui intervenire, specificando ad esempio con attenzione cosa si intende per patrimonio immobiliare, aggiungendo tra le priorità anche le strutture sanitarie, che dovrebbero viaggiare di pari passo con quelle scolastiche. Ovviamente le risorse non sono un capitolo secondario”.