Politica sui cookie

Carceri, De Pasquale (Ugl): “A Siracusa l’autoconsegna continua, inviata lettera al ministro Orlando”

31317861_559782774421614_7998444473522585600_oSulla vicenda degli agenti autoconsegnatisi nella Casa Circondariale di Siracusa, “abbiamo inviato una lettera al ministro della Giustizia, Andrea Orlando, per invitarlo a prendere atto della situazione e a prendere opportuni provvedimenti in merito. La situazione è ormai insostenibile, non solo in questa città ma anche in altri  Istituti, compresi quelli del Nord”.

Lo dichiara il Segretario Nazionale Ugl Polizia penitenziaria, Alessandro De Pasquale, il quale chiede “misure idonee a garantire l’ordine e la sicurezza all’interno degli Istituti penitenziari e i diritti dei lavoratori”.

“Vi è necessità – sottolinea De Pasquale – di potenziare le unità della Casa circondariale di Siracusa per fare fronte al sovraffollamento, così da instaurare turni equi, con orari confacenti alla salute delle agenti e degli agenti, assicurando il giusto riposo e restituendo dignità professionale a persone che svolgono il proprio lavoro sotto al limiti della sicurezza”.

Nel frattempo nella Casa Circondariale di Siracusa l’autoconsegna continua. Sono 50 gli agenti a protestare mentre “alcuni di essi hanno iniziato ad accusare malori dovuti alla mancanza di riposo, con tachicardia e pressione alta. Sono arrivati segnali importanti di solidarietà e di attenzione da parte di esponenti politici locali, e questo certamente può rincuorare, ma non risolve i problemi”.