Politica sui cookie

Bando di gara agenzie stampa: posizione troppo neutra di FNSI. Attacco del governo all’informazione italiana

CAPONE-1-e1486476001957-1080x675“Purtroppo siamo di fronte ad un ennesimo attacco da parte del Governo al sistema lavoro Italiano. Il bando di gara europeo va a minare seriamente l’occupazione degli oltre 2000 giornalisti e 800 poligrafi, che dipendono dai finanziamenti statali e che quindi rischierebbero il proprio posto di lavoro”.
Lo ha affermato poco fa Paolo Capone, Segretario Generale UGL, riguardo la vicenda relativa al bando di gara europeo obbligatorio che riguarda le agenzie di stampa.
“Stiamo parlando delle più grandi agenzie che rappresentano il pilastro dell’informazione in Italia. Mi stupisco che il sindacato dei giornalisti ‘FNSI’ abbia assunto una posizione pallida, neutra, e non di netto contrasto nei confronti di questa iniziativa. Dobbiamo lottare affinché venga preservato il lavoro di centinaia di professionisti e la pluralità di informazione che inevitabilmente va ad incidere sulla democrazia di cui l’informazione rappresenta il cuore pulsante”.