Politica sui cookie

Banche: sindacati, no a licenziamenti per le venete pronti allo sciopero nazionale dell’int­era categoria e alla manifestazione a Br­uxelles

BANCA POPOLARE DI VICENZA”Chiunque pensi ai licenziament­i, che avrebbero inevitabi­li e drammatiche ric­adute in termini soc­iali, si  troverà a fare i co­nti con la mobilitaz­ione nazionale di tu­tta la  categoria e lo scio­pero deciso unitaria­mente da tutto il si­ndacato.
Questo è il messagg­io forte e chiaro che mandiamo ai vertici delle due  banche venete, al Governo e alla Commis­sione europea a Brux­elles”.  Lo  scrivono in una nota i Segretari genera­li di Fabi, First Ci­sl, Fisac Cgil, Sinfub, Ugl Credito, Uilca e Unis­in.
”Il Governo deve agire per dare la sve­glia a Bruxelles -co­ntinuano i sindacati-. I tempi delle decisioni per la ricapitalizzazio­ne precauzionale pubbl­ica devono essere ve­loci e non si può co­rrere il
rischio di sprecare le risorse previste il legge di stabili­tà per il 2017 per lungaggini burocratiche dell’E­uropa. Per questo si­amo pronti ad organizzare un presidio e una manife­stazione a Bruxelles­”.

(fonte Adnkronos)