Politica sui cookie

ALMAVIVA CONTACT, VACCA: “SOSPENDERE AVVIO MOBILITÀ PER CONFRONTO RESPONSABILE”

“ChiediaVaccamo ai manager di Almaviva Contact S.p.A. di sospendere l’avvio delle procedure di mobilità per 2.988 lavoratori e attendere il confronto al Mise del prossimo 18 aprile per individuare soluzioni alternative e condivise, affrontando con responsabilità le criticità del settore dei call center nel nostro Paese”.
Lo dichiara il vice segretario generale dell’Ugl Telecomunicazioni, Roberto Vacca, ricordando che “la società, che gestisce servizi di call center per conto terzi, ha annunciato 1.670 esuberi a Palermo, 918 a Roma e 400 a Napoli, convocando per i prossimi giorni le rsu di Ugl Telecomunicazioni, Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil per avviare le procedure relative alla legge n.223/91 per il licenziamento collettivo per riduzione di personale, con conseguente collocazione in mobilità”.
“Come Ugl Telecomunicazioni – prosegue il sindacalista – abbiamo più volte posto l’attenzione sulle procedure che coinvolgono i committenti più importanti dell’azienda, come Enel e Telecom, denunciando che non è possibile affidare gare al massimo ribasso, a 0,26 centesimi al minuto, cioè sotto gli standard minimi, e proprio i vertici Almaviva hanno dichiarato di essere stati costretti a questa drastica riorganizzazione proprio perché il mercato dei call center è in crisi e ‘fattori distorsivi’ – conclude -, ossia le gare al massimo ribasso, non consentono di rimanere sul mercato”.