Politica sui cookie

UGL: A SIRACUSA LAVORATORI A SECCO, GOVERNO INCAPACE E CRESCE DRAMMA SOCIALE

GALIOTOSi è tenuta a Siracusa una protesta dei lavoratori della ex  provincia di Siracusa senza stipendio da maggio e con il futuro incerto.
Secondo Tonino Galioto, segretario generale del Ugl di Siracusa ” il governo regionale con la sua incapacità politico gestionale ha riportato indietro di trent’anni la Sicilia. Oggi a protestare i lavoratori delle ex province di Siracusa ma anche quelli della società partecipate che attendono lo stipendio dal marzo scorso ed i dipendenti dell’Irsap che di retribuzioni ne attendono tre. Situazione drammatica che vivono anche i lavoratori del comparto forestale impiegati a singhiozzo dall’amministrazione lavoratori che vengono continuamente sospesi e riavviati con il rischio di non poter raggiungere le giornate della garanzia occupazionale prevista per legge e con la certezza di non poter effettuare i lavori programmati sia per il servizio antincendio che per la prevenzione e manutenzione con possibili ulteriori danni per la collettività.
Come Ugl –  conclude Galioto – diciamo basta a questa gestione politica disastrosa che sta distruggendo il territorio siracusano e la Sicilia tutta,  il presidente Crocetta ed i componenti del suo esecutivo farebbero bene a dimettersi per rispetto al popolo siciliano”.