Politica sui cookie

Ugl presente alle celebrazioni dell’80° anniversario dalla fondazione del corpo nazionale dei Vigili del fuoco. “Grazie ai pompieri. Nostro dovere è sostenerli nelle loro necessità quotidiane per un’istituzione sempre più efficiente”

celebrazioni-80-anniversario-fondazione-vigili-del-fuoco-a-catania-21-novembre-2019-2La Ugl Sicilia e la Ugl unione territoriale di Catania, con una rappresentanza, hanno partecipato ieri alla cerimonia della consegna di medaglie d’oro al corpo nazionale dei Vigili del fuoco, nell’80° anniversario dalla sua fondazione. Nella suggestiva cornice del Teatro Massimo “Vincenzo Bellini”, della città etnea, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, accompagnato dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e dal vice presidente della Camera dei deputati Ettore Rosato, alla presenza dei più alti vertici nazionali e regionali dei Vigili del fuoco, del presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, del sindaco di Catania Salvo Pogliese, nonchè della deputazione nazionale e regionale intervenuta, ha voluto rendere omaggio ad una delle più importanti istituzioni della nostra nazione. Particolarmente commoventi sono stati i ricordi dei pompieri catanesi e dell’alessandrino, deceduti nel compimento del loro dovere, nonchè del violento terremoto dello scorso 26 dicembre nella zona catanese di Fleri, Zafferana Etnea, Pennisi, Santa Venerina. Un momento, sobrio e solenne al tempo stesso, quello al quale hanno preso parte numerosi lavoratori in divisa appartenenti ai Vigili del fuoco, scandito dalle esibizioni della banda musicale del corpo nazionale diretta dal maestro Donato Di Martile. “Anche ieri, come Ugl abbiamo voluto testimoniare la nostra vicinanza alle donne ed agli uomini del corpo, ringraziandoli per ciò che quotidianamente fanno in Sicilia e nel resto d’Italia per la prevenzione ed il pronto intervento nelle emergenze. Saremo sempre a loro fianco – evidenziano i rappresentanti del sindacato – perchè dei Vigili del fuoco non ci si ricordi soltanto in queste occasioni, ma ogni volta che c’è l’esigenza di potenziarne le risorse umane ed economiche a loro disposizione per rendere l’istituzione sempre più efficiente.”