Politica sui cookie

A Siracusa rieletto Galioto ai vertici dell’Ugl aretusea

fb_img_1530442190920

Eletto Antonio Galioto Segretario Ugl/Utl di Siracusa dai delegati presenti al IV Congresso che si è celebrato il 30 giugno 2018 presso la Casa del Pellegrino, di fronte lo straordinario Santuario dedicato alla Madonna delle Lacrime.

Presidente del Congresso il Segretario generale Ugl Agroalimentari Paolo Mattei, Presidente della commissione elettorale Francesco Spada, coadiuvato dai componenti Giuseppe Modica e Paolo Tony Iacono.
Per la Segreteria congressuale: Presidente Salvo Ronsivillo, componenti Renata Fava e Luigi Flaccomio, Responsabile della segreteria organizzativa che ha svolto il compito in maniera puntuale ed efficace, Sara Leta.
Presenti, Giovanni Condorelli, Segretario confederale, Giuseppe Messina, Segretario regionale, Michele Polizzi, Segretario regionale Ugl Chimici, Andrea Alario, Segretario Utl Caltanissetta, Gianna Dimartino, Segretario Utl di Ragusa, Rossana Didio, Segretario Igiene Ambientale di Caltanissetta. Ha aperto i lavori Mons. Salvatore Pappalardo, Arcivescovo di Siracusa.

Hanno partecipato la dott.ssa Spampinato, Capo di gabinetto del Prefetto di Siracusa, il Commissario Capo dott.ssa Giulia Guarino per la Questura.

Sono intervenuti ai lavori l’assessore regionale dell’agricoltura, On.le Edgardo Edy Bandiera, il deputato nazionale M5S Paolo Ficara, i Sindaci di Siracusa, Francesco Italia, di Cassaro, Mirella Garro, di Palazzolo Acreide, Salvatore Gallo, di Pachino, Roberto Bruno.

Hanno portato il saluto il presidente di Confindustria Siracusa, Diego Bivona, il presidente del Comitato provinciale Inps, Antonio Bruno, il Segretario Cisl, Paolo Sanzaro, il Segretario Cgil, Roberto Alosi, il Segretario Uil, Stefano Munafo’.

Gli auguri di buon lavoro dalla Segreteria Regionale Ugl Sicilia al Segretario Galioto ed ai Componenti degli organi elettivi.

“Siracusa è un territorio complicato e in profonda crisi economica, politica e sociale – afferma Giuseppe Messina – con il Pil crollato con la fine del sogno industriale.

Oggi serve guardare al futuro con una visione moderna e proiettata a nuovi traguardi.

La scommessa passa dalla tutela dell’ambiente, dalle infrastrutture e dalla capacità di saper offrire in un unico paniere le eccellenze della terra e del mare, la tradizione enogastronomica siciliana e siracusana, il tutto raccontato nella cornice unica delle aree archeologiche, delle aree e riserve protette, accompagnato dal vino, prodotto unico e di grande valore simbolico”.

“Sono certo che la classe dirigente dell’Utl di Siracusa, guidata dall’esperienza e la competenza di Tonino Galioto – conclude – saprà tradurre al meglio le istanze della società che muta e farsi trovare pronta ai cambiamenti della quarta rivoluzione industriale”.