Politica sui cookie

Palermo in fiamme, i rifiuti bruciano e invadono la città , l’UGL chiede le dimissioni del Sindaco Orlando

photo-2018-12-29-14-14-30

“Ancora  incendi di cumuli di rifiuti a Palermo, cataste di rifiuti maleodoranti sommergono la nostra splendida città e i fumi velenosi ne ammorbano l’aria, l’emergenza è alle stelle e senza alcuna motivazione valida, e come gli incendi notturni divampano anche le polemiche.

Ormai si è al tutti contro tutti, e ognuno scarica su chiunque altro le colpe di questo degrado”.

A dichiararlo è Franco Fasola, Segretario Responsabile dell’UGL di Palermo, che spiega: “principale colpevole di questa situazione disastrosa  (colui che il sindaco lo sa fare) ha la faccia tosta di randellare a destra e a manca, ed oltre a colpevolizzare i vertici della R.A.P. ( scelti e voluti da lui),  chiama addirittura in causa Cammarata che cessò di essere sindaco nel 2012”.

 “Orlando ti ricordiamo –  aggiunge Maurizio Calivà,  componente della Segreteria Ugl di Palermo, con delega alle politiche locali – che siamo quasi nel 2019 e ad amministrare questa nostra martoriata Città, ti ricordiamo, sei stato tu capo incompetente di una moltitudine di incompetenti. Altro che il sindaco lo sai fare! Non si amministra una città apparendo su giornali e riviste o partecipando ad eventi più o meno mondani; una città si amministra eviscerando i suoi problemi e cercando di risolverli. Cosa che tu e la tua giunta non avete saputo fare. Se solo avessi a cuore Palermo e i Palermitani dovresti dimetterti: ma tu non lo farai mai”.

“Devi capire –  conclude Calivà –  che è finita l’era del padre-padrone,  Palermo e i Palermitani hanno bisogno di un Sindaco vero e non di un sindaco arruffone e poco presente, non ti rimane altro che dimetterti”.