Politica sui cookie

Operazione “Sotto scacco”, il commento della Ugl di Catania. “Nuovo campanello d’allarme su infiltrazioni mafiose nel settore agricoltura, mantenere alta l’attenzione”

giovanni-musumeci-segretario-territoriale-ugl-catania“Rivolgiamo il nostro plauso alla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Catania ed all’arma dei Carabinieri che, con l’operazione “Sotto scacco” di ieri, hanno portato alla luce un sistema criminoso davvero inquietante, che è stato costruito a danno di istituzioni, imprenditori e lavoratori onesti.
Quanto accaduto rinnova indubbiamente il campanello d’allarme sulla questione connessa alle infiltrazioni mafiose nell’ambito del settore agricolo.
Non solo la piaga del caporalato o la percezione illecita di fondi di competenza europea o statale, ma anche la sottrazione indebita di somme del fondo della disoccupazione agricola, sono temi sui quali bisogna continuare a tenere alta l’attenzione.
Allo stesso tempo, esprimiamo la nostra vicinanza e tutta l’ammirazione possibile all’imprenditore di Belpasso Giuseppe Condorelli, che ha saputo mantenere la schiena dritta non piegandosi mai davanti alle intimidazioni.
Ci auguriamo, che la sua rettitudine possa essere da esempio e stimolo per tanti imprenditori nel non farsi intimorire e denunciare a voce alta la voglia di legalità e libertà”.
 Lo dichiara, a nome della Ugl di Catania, il segretario territoriale Giovanni Musumeci.