Politica sui cookie

Gela. Ugl, solidarietà operato Alario e ferma condanna azioni antidemocratiche

alario
L’UGL Sicilia esprime solidarietà e vicinanza ad Andrea Alario, Segretario generala  della UGL UTL di Caltanissetta e Gela, oggetto di intimidazioni apparse in queste ore nelle varie testate giornalistiche locali.
A dichiararlo Giuseppe Messina, Segretario regionale dell’Ugl.
“Qualora risultassero al vero le notizie emerse dalla stampa – aggiunge – è necessario precisare che nessun individuo, sia esso semplice cittadino o addirittura amministratore comunale, può indurre ad inveire contro un sindacalista che sta democraticamente agendo per difendere i diritti costituzionali dei lavoratori, un soggetto socialmente disagiato, con  suggerimenti ed incitamenti aggressivi, almeno secondo la ricostruzione di organi di stampa.
Qalora avvalorare da verità, queste azioni vigliacche ed intimidatorie, che potrebbero essere state manifestate con l’uso di frasi violente, non serviranno a fermare il lavoro svolto con serietà dall’UGL sul territorio, a difesa di tutti i lavoratori e le lavoratrici, anche quando ci si trova di fronte a vertenze difficili”.
“Gli attacchi rivolti a chi esercita un ruolo sindacale – rimarca Messina – colpiscono i principi della rappresentanza sindacale e della tutela dei diritti e dei valori collettivi di democrazia, libertà, uguaglianza e giustizia sociale, che condanniamo fermamente.
Non si pensi con questi gesti di impedire le iniziative che il movimento sindacale ha portato e porta avanti da sempre – aggiunge il sindacalista – anche in questo difficile momento dovuto alla pandemia da coronavirus, nel quale solidarietà e coscienza collettiva devono per noi rappresentare principi fondanti, perché non ci lasciamo intimidire da chiunque non costituisca esempio di rispetto istituzionale con il suo operato.
“Nel ribadire la ferma condanna per l’accaduto – sottolinea Messina – confidiamo nelle forze dell’ordine affinché venga fatta luce sulla vicenda, in modo tale che vengano altresì chiariti i fatti per consentire a tutti di svolgere la propria attività sindacale con la tranquillità necessaria”.
“L’UGL continuerà a lottare ogni giorno nella società al fianco dei più deboli per affermare i principi collettivi includenti di solidarietà e libertà, prima richiamati -conclude – confidando nel senso di responsabilità del mondo politico, a tutti i livelli, che con fermezza dovrebbe condannare simili gesti e con la stessa chiarezza isolare e costringere ad un passo indietro autori di simili comportamenti. La società tutta approverebbe”.