Politica sui cookie

Carceri. All’Ucciardone ancora una nuova aggressione, per l’Ugl agenti operanti senza alcuna sicurezza

ucciardone-2

Ennesima aggressione quest’oggi  da parte di un detenuto ristretto all’interno di uno dei padiglioni detentivi della casa di reclusione di Palermo “Ucciardone”.
Il detenuto italiano di 44 anni, senza un motivo si è scagliato contro due agenti in servizio nella mattinata di oggi nella sezione 9.
Il detenuto M.G., un mese fa aveva già aggredito altri quattro agenti, sempre nella predetta sezione, anche in quel caso gli agenti dovettero ricorrere alle cure presso il nosocomio cittadino.
A  denunciarlo  in una nota è la Segreteria  Regionale Sicilia dell’Ugl Polizia Penitenziaria
Per Maurizio Mezzatesta dell’Ugl Polizia Penitenziaria, “non è la prima volta che gli agenti subisco aggressioni gratuite da parte dei detenuti, adesso noi diciamo basta, non tolleriamo più situazioni del genere, siamo poliziotti e pretendiamo rispetto e più sicurezza”.

Per l’Ugl/Utl di Palermo, “massima solidarietà agli agenti vittime dell’aggressione, il carcere Ucciardone è una polveriera, i vertici del carcere borbonico dovrebbero porsi qualche domanda, in particolare del perchè  continuano ad accadere tali gravissimi fatti”.