Politica sui cookie

Musei Catania. La Ugl interviene sull’ok del Consiglio comunale all’affidamento a privati di alcuni servizi

giovanni-musumeci
Sull’approvazione della delibera con la quale il Consiglio comunale di Catania ha dato il via libera al piano di esternalizzazione di alcuni servizi nell’ambito dei musei cittadini, interviene la Ugl etnea con il segretario territoriale Giovanni Musumeci.
“La possibilità di appaltare a privati alcune attività legate al funzionamento della rete museale ci sembra un’iniziativa di buon senso, nell’ottica di un programma serio di valorizzazione dei siti culturali della nostra città.
Non abbiamo alcun motivo di pensare ad una “privatizzazione” di questi luoghi, poiché siamo certi che si tratterà di un potenziamento strettamente connesso alla gestione di base che sarà sempre e solo comunale.
L’affidamento di specifiche azioni a realtà private, a nostro avviso, avrà un beneficio dal punto di vista del miglioramento della qualità e dell’efficienza di ogni servizio offerto, oltre che consentire sul nostro territorio una ricaduta occupazionale da non sottovalutare.
E’ arrivato il momento che Catania investa di più sul turismo e sul proprio patrimonio culturale, dando l’opportunità alle imprese di dare una grande mano (in termini di innovazioni ed idee) ed a tanti giovani di potersi scommettere nella propria terra.
L’unica soluzione far fare ciò, in un periodo storico in cui la pubblica amministrazione rimane ancora ingessata e lenta nel reperire il bisogno degli enti locali di avere nuovo personale ed un necessario cambio di passo.
Per questo motivo, rimanendo sempre attenti, ci auguriamo che si proceda presto e bene con la speranza che il Covid-19 possa allentare la morsa fino alla scomparsa definitiva, ridando così un po’ di fiato al mondo dei viaggi e del turismo che rappresenta una fetta importante di economia per Catania”.