Politica sui cookie

UGL Sanità di Messina incontro IRCCS in Fondazione

bandiera-ugl

L’UGL Sanità di Messina, nella figura del segretario provinciale Tonino Sciotto, esprime  soddisfazione per l’incontro svoltosi presso la l’IRCCS Bonino Pulejo che ha consentito a seguito di  un approfondito e vivace dibattito con il Direttore Generale dott. Vincenzo Barone e il Direttore
Scientifico Prof. Placido Bramanti, di fare chiarezza sulla questione trasformazione IRCCS in  Fondazione.
Il Segretario della UTL Sanità di Messina Tonino Sciotto: “L’incontro ha chiarito a tutti che  un’eventuale trasformazione in Fondazione non significa privatizzare l’Istituto o i servizi, la stessa  legge sugli IRCCS specifica che le fondazioni IRCCS possono essere di Diritto Pubblico e di Diritto  Privato e in particolare gli IRCCS pubblici sono enti pubblici a rilevanza nazionale sottoposti al  controllo regionale e alla vigilanza del Ministero della salute, quindi con tutte le garanzie degli  organi di controllo sull’attività sanitaria, di ricerca ed amministrativa” . Per il personale la Dirigenza dell’IRCCS ha chiarito quanto previsto dalla legge: “Il personale  dipendente alla data di trasformazione in Fondazione mantiene, ad esaurimento, il rapporto di  lavoro di diritto pubblico e puo' optare per un contratto di diritto privato entro centottanta  giorni dal decreto di trasformazione. Al personale che non opta per il rapporto di lavoro  privato continua ad applicarsi la disciplina prevista dai decreti legislativi 30 dicembre 1992, n.  502, e 30  marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni; per detto personale nulla e' innovato sul  piano della contrattazione collettiva nazionale di comparto”.
“Pertanto secondo il d.lgs.288/03 nulla cambierebbe per i quasi 1000 dipendenti dell’IRCCS. Altro
punto discusso è quello sul possibile partner privato che entrerebbe a far parte della fondazione, la
scelta avverrebbe, obbligatoriamente attraverso una procedura di evidenza pubblica. Tra l’altro
proprio per la natura pubblica della Fondazione gli eventuali utili prodotti dovranno essere
reinvestiti nella ricerca, nell’innovazione, nei servizi assistenziali e nella formazione del personale,
diventando quasi una garanzia per il mantenimento di alti standard d’assistenza e ricerca. Dando
un’occhiata su internet, fondazioni IRCCS Pubbliche sono la fondazione Besta di Milano, l’Istituto
Tumori di Milano, Il Maggiore di Milano, il policlinico S. Matteo Pavia, Istituto Nazionale Tumori
Fondazione Pascale, ospedali che come molti di noi conoscono sono di libero accesso, pertanto non
vediamo concreti rischi per la salute dei cittadini, anzi vediamo nuove opportunità e un
innalzamento della qualità dell’assistenza per i messinesi”.
“Come sindacato vigileremo e abbiamo chiesto di essere aggiornati e coinvolti nei passaggi che
seguiranno. Le leggi sono chiare, si attende di conoscere dal Ministero della Salute e dall’ufficio
legislativo la fattibilità del progetto ma restando così le cose l’UGL Sanità è favorevole all’iniziativa,
e siamo disponibili a dialogare senza preclusione verso nessuno per individuare le migliori soluzioni
per cittadini e lavoratori”