Politica sui cookie

“Pubbliservizi”, la Ugl chiede al sindaco metropolitano Pogliese un incontro sui problemi della partecipata

bandiera-ugl

La Ugl di Catania, nella giornata di mercoledì scorso, ha inviato una nuova richiesta di incontro
al sindaco della Città metropolitana Salvo Pogliese e, per conoscenza, al commissario
straordinario della partecipata “Pubbliservizi” Maria Virginia Perazzoli ed ai tre componenti del
neo nominato Consiglio di amministrazione della stessa società.

“Già a dicembre scorso  abbiamo chiesto prima e sollecitato poi, al vertice dell’ente di area vasta, una convocazione  dato che siamo parecchio preoccupati per la situazione che sta vivendo oggi l’azienda.

Dopo  due anni di commissariamento, infatti, i lavoratori non conoscono lo stato dell’arte in cui si trova
il concordato preventivo, ma soprattutto non hanno notizie su quale sia la condizione di cassa
anche in relazione al contratto di servizio ed al pagamento dei fornitori – spiega Carmelo
Catalano, componente della segreteria confederale territoriale della Ugl.

Auspichiamo, oltretutto, che la riunione alla presenza di tutte le compenti amministrative ed aziendali, serva  pure a chiarire alcuni aspetti relativi all’organico ed ai mezzi a disposizione dei reparti operativi.
Gli oltre 300 impiegati della “Pubbliservizi” temono che eventuali passi falsi o ritardi possano far
ripiombare nuovamente nel baratro la società, con conseguenze nefaste per l’occupazione.
Riteniamo che la partecipata, il cui operato è prezioso nell’ambito della manutenzione delle
strade dell’ex provincia, del mantenimento degli edifici scolastici, delle attività di prevenzione dal
dissesto idrogeologico, dalla cura dell’ambiente, della tutela della montagna e dello sviluppo
culturale, debba essere salvaguardata rispetto ad ipotetiche sterili diatribe tra le parti, che
possono soltanto fare male al contesto aziendale. Ci fa piacere, infine, – conclude Catalano –
che le altre sigle sindacali abbiano seguito l’attività di rivendicazione che, come Ugl, nei mesi
scorsi abbiamo intensificato pretendendo risposte sulle prospettive future della “Pubbliservizi”.
Attendiamo quindi con ansia una decisa presa di posizione del sindaco Pogliese e siamo pronti
a collaborare attivamente e lealmente per la salvezza dell’azienda”.