Politica sui cookie

Tavolo di confronto regione e sindacati: “Le politiche attive del lavoro e riforma del welfare nella Sicilia del dopo pandemia”

antonio-vittiNella giornata di giovedì 25 agosto la Segreteria confederale dell’UGL Sicilia è stata convocata Oggi congiuntamente a CGIL,CISL e UIL da parte dell’Assessore regionale  della Famiglia delle politiche Sociali e del Lavoro On. Antonio Scavone.

Tema del tavolo di confronto:  “Le politiche attive del lavoro e riforma del welfare nella Sicilia del dopo pandemia”.

Presente anche il direttore degli Uffici del Lavoro dott.  Gaetano Sciacca.

L’Assessore Scavone ha per prima illustrato lo stato dell’arte sugli investimenti messi in atto, come i 30 milioni di euro spesi per i distretti socio sanitari,  acquisto di 650 tablet e sim card da assegnare agli addetti ai centri per l’impiego.

“Abbiamo focalizzato l’attenzione sulla condivisione dei progetti illustrati dall’Assessore – dichiara Antonio Vitti per Ugl Sicilia  – ma anche la richiesta della necessità di un costante confronto con le parti sociali.

Inoltre dai disastri di questa pandemia dovuta al Covid 19, dobbiamo cogliere le opportunità per investire nel minor tempo possibile le ingenti risorse messe a disposizione dallo Stato e dalla Comunità Europea, affinché si realizzi in Sicilia il piano di digitalizzazione dell’intero territorio siciliano, con piani formativi per i giovani,  riconversione professionale per i lavoratori delle Aziende pubbliche e private e favorire il cambio generazionale.

“Anche il tema dei lavori e delle opportunità del digitale  –  conclude Vitti –   come ad esempio gli effetti dello Smart working devono essere oggetto di studio  con l’istituzione di un tavolo interdisciplinare permanente”.