Politica sui cookie

SVIMEZ, CONDORELLI: “DATI APPARENTEMENTE POSITIVI, AL SUD OCCORRONO INTERVENTI INCISIVI, NON ELETTORALISTICI”

CONDORELLIMalgrado le rilevazioni positive della Svimez, l’Ugl resta critica sull’andamento dell’economia del Mezzogiorno, soprattutto guardando alla disoccupazione giovanile e a quella femminile”.
Lo dichiara il segretario confederale dell’Ugl, Giovanni Condorelli, commentando i dati Svimez che anticipano il rapporto del prossimo 28 luglio, secondo il quale nel 2015 il Sud dopo anni di recessione ha segnato una svolta con il Pil all’1%, più del resto d’Italia (0,7%) e l’agricoltura quale settore trainante.
“Per tornare ai tempi pre-crisi – sottolinea Condorelli – occorrono decenni e il Mezzogiorno non ha a disposizione così tanto tempo. Ecco perché chiediamo con urgenza al governo Renzi di procedere con interventi incisivi, non elettoralistici, a sostegno delle fasce più deboli, dei giovani e dei pensionati. Occorrono anche investimenti strutturali insieme all’apertura di cantieri per dare subito risposte alla disoccupazione”.
“L’Ugl – conclude Condorelli –  riprenderà la campagna del Sudact in tutto il Meridione per continuare a sensibilizzare governi nazionali e locali, insieme a tutta la classe dirigente del Sud, affinché facciano del Mezzogiorno il tema prioritario per la ripresa dell’economia italiana”.