Politica sui cookie

L’UGL Polizia Penitenziaria denuncia situazione insostenibile alla casa circondariale di Siracusa

casa-circondariale-di-siracusa

L’UGL Polizia Penitenziaria denuncia una situazione insostenibile alla Casa Circondariale di Siracusa inerente alle gravissime carenze di personale, anche inconseguenza dell’apertura del nuovo padiglione, che ha quasi raddoppiato la presenza della popolazione detenuta. La decisione unilaterale dell’Amministrazione di aprire la nuova struttura, ha portato all’aumento deicarichi di lavoro in quanto non è stato integrato adeguato Personale di Polizia Penitenziaria.

Il Personale di Polizia Penitenziaria a causa di questa situazione ha difficoltà alla fruizione di riposi congedi e quant’altro, l’Amministrazione Penitenziaria sottopone il personale a turnazioni massacranti in quanto è fortemente carente rispetto ai posti di servizio, difatti deve adempiere a più posti di servizio.

Alla Casa Circondariale i Siracusa prima dell’apertura del padiglione il servizio mensile veniva programmato su 4 quadranti orari, mentre adesso il personale espleta servizio su tre quadranti orari e per riuscire a coprire tutte le esigenze di servizio addirittura si ricorre anche a volte ai doppi turni.

In questo modo di operare aumentano le aggressione verso i dipendenti della struttura, di qualunque ordine e grado.

L’UGL Polizia Penitenziari pertanto invita urgentemente l’Amministrazione Penitenziaria ad attivare qualsiasi procedura, per poter garantire i diritti minimi del personale,carichi di lavoro accettabili e misure atte a preservare l’integrità fisica del personale dipendente sottoposto a continui fattori di rischio.