Politica sui cookie

Sanità siciliana; l’Ugl Sanità Ragusa striglia la Asp 7: “lungodegenza nel caos, urgono gli oss.”

natasha-pisanaCon il nuovo anno la voce dell’Ugl Sanità di Ragusa inizia a farsi sentire forte e chiara nel rivendicare i diritti dei lavoratori come oo.ss. nel territorio ragusano.

Con determinazione e forza interviene su questo tema la rappresentante sindacale della categoria Natasha Pisana, che da sempre si batte in difesa dei diritti dei lavoratori e dei pazienti.

In una nota ufficiale diramata a livello regionale e nazionale la Pisana afferma: “la situazione nel nostro territorio è al collasso specialmente nei nosocomi di Ragusa, Scicli,  Comiso e Modica con disagi fortissimi che si riscontrano nei settori della lungodegenza.

La Asp 7 deve procedere con urgenza alle chiamate degli oss. che possono costituire una boccata di ossigeno per la sanità stessa, e nel contempo fornendo lavoro quadrimestrale per chi è qualificato in questo settore. Non si comprendono i motivi di tutto questo ritardo e soprattutto del silenzio che si aggira intorno a questo argomento”.

Intanto Natasha Pisana ha sensibilizzato anche la politica, raccogliendo il supporto di due politici di rango: Giorgio Assenza e Orazio Ragusa entrambi di Forza Italia.

“Serve una risposta forte ed urgente – tuona la Pisana – il commissario della Asp 7 dott. Ficarra è l’unico che può sbloccare una situazione che costituisce un tappo per il lavoro degli oss. e per risposte concrete alle esigenze della lungodegenza.”