Politica sui cookie

REGIONE: UGL, SODDISFATTI INCONTRO CON ASSESSORE AL LAVORO

10859424_306060996258520_419611495_n“Siamo soddisfatti dell’incontro con l’Assessore al Lavoro, Gianluca Miccichè che ha recepito le istanze della nostra Organizzazione sindacale assumendosi l’impegno che le graduatorie saranno sbloccate prima dell’avvio al lavoro dei lavoratori forestali.  E’ quanto dichiara Francesco Tragno (nella foto), Reggente provinciale dei forestali di Caltanissetta intervenendo all’incontro presso il dipartimento regionale Lavoro dell’Assessorato regionale alla Famiglia, alle politiche sociali ed al lavoro alla presenza dell’assessore al ramo e del dirigente generale ad interim del dipartimento Lavoro, la dottoressa Maria Antonietta Bullara. Oltre a Tragno, presenti in delegazione il Segretario regionale del sindacato Agricoli e forestali dell’Ugl, Franco Arena, Manuel Bonaffini, Responsabile Agroalimentare della provincia di Caltanissetta, Giovan Battista Fricano, Segretario provinciale del Sindacato Agricoli e forestali dell’Ugl di Palermo e Antonio Bologna del direttivo provinciale del Sindacato Agricoli e forestali di Enna.  “Abbiamo chiesto all’assessore Miccichè – aggiunge Tragno –  la riattivazione delle Commissioni Manodopera Agricola (MOA) su base provinciale e di emanare una circolare per ciò che concerne le domande che vengono presentate dai lavoratori a Novembre di ogni anno precisando di aggiungere, alla qualifica di bracciante agricolo che tutti l lavoratori posseggono come requisito di base, due qualifiche in possesso dai lavoratori.  “L’assessore – precisa il Reggente in provincia di Caltanissetta dei forestali  – si è reso disponibile a recepire la nostra proposta riguardante l’aggiornamento delle graduatorie su base semestrale a partire dal 2017”.  “Abbiamo affrontato anche altre tematiche – dice Franco Arena, Segretario regionale dei forestali dell’Ugl  in Sicilia –  come il blocco del turnover e la sospensione momentanea delle graduatorie, il chiarimento sull’articolo 19 della finanziaria regionale del 2016 e la divisione delle graduatorie nel disegno di legge di riforma del settore, nonché  l’aggiornamento delle graduatorie semestralmente come previsto dall’articolo 50 del testo coordinamento delle leggi regionali n.16/96 e n.14/2006.  “Abbiamo consegnato – conclude Arena – una proposta di reclutamento ed avviamento dei lavoratori e chiesto  chiarimenti sul casellario giudiziale rispetto al metodo di applicazione e ai tempi”.