Politica sui cookie

E-Distribuzione. Grande vittoria dell’Ugl Chimici, igiene dei dispositivi di protezione individuale per tutto il personale in servizio

e-distribuzione

E-Distribuzione società del gruppo Enel SPA multata per non avere adempiuto a quanto previsto nel testo unico sulla sicurezza al lavaggio dei DPI. L’art. 77 comma 4 lett.a) del decreto legge 81/08 che ha ripreso l’art. 43 del dlg. 626/94. L’art. prevede in capo al datore di lavoro l’onere del mantenimento delle condizioni di igiene dei DPI.

“La società E-Distribuzione si è sempre rifiutata di provvedere a tale onere ritenendo di non dovere provvedere al mantenimento delle condizioni di igiene dei DPI forniti al proprio personale.
Come sindacato abbiamo sempre richiesto che l’azienda provvedesse al rispetto dell’art. 77 del testo unico
81/08 prima conosciuto come decreto legge 626/94 come per altro la stessa azienda provvedeva sin dal 1999 nel settore della Produzione e Trasporto su indicazione dell’allora organo di vigilanza investito della
problematica.

A distanza di circa 26 anni come UGL Chimici Sicilia alla fine del 2018 abbiamo avviato, grazie alla
collaborazione del nostro responsabile sindacale che si occupa di salute e sicurezza in ambito Regionale
Giovanni Di Pasquale, azione di segnalazione agli Spresael della Sicilia affinchè verificassero se il
comportamento del Datore di Lavoro di E-Distribuzione società del gruppo Enel SpA fosse corretto oppure come abbiamo sempre affermato noi “ la cura dell’Igiene dei DPI ” venisse posta a carico del Datore di Lavoro.
Oggi dopo 2 anni di intensa attività abbiamo ricevuto formale comunicazione dagli Organi di Vigilanza
SPRESAEL Sicilia, che il Datore di Lavoro ha provveduto ed ottemperato alle prescrizioni emanate ed ha pagato le ammende previste dalla legge.
Abbiamo chiesto nei mesi scorsi, come UGLChimici  agli organi di vigilanza sul territorio nazionale che si
applichi analoga attività per tutte le società del gruppo Enel SpA.
Oggi il Gruppo ENEL SPA ha comunicato alla nostra segreteria nazionale che hanno avviato le gare sull’intero territorio nazionale per provvedere alla igiene dei DPI per tutto il personale in servizio.
Siamo consapevoli di avere fatto il nostro dovere di rappresentare i lavoratori, e rimane l’amaro in bocca per avere dovuto ricorrere agli organi di vigilanza esterni per vedere applicata una norma di legge in una grande azienda come ENEL SPA che investe ingenti risorse sul versante della Salute e Sicurezza dei lavoratori.

Sono passati 26 anni per vedere applicato in una parte dell’ENEL SPA un diritto che all’interno della stessa era riconosciuto in altri settori. Anni di costi posti in capo ai lavoratori che adesso ci auguriamo vengano rimborsati come hanno sancito numerose sentenze di Cassazione senza dovere ricorrere ancora una volta alle aule Giudiziarie”.

Ne da notizia  la Segreteria regionale dell’Ugl Chimici Sicilia.