Politica sui cookie

Buoni pasto TIM. Anche gli ultimi esercenti hanno gettato la spugna, l’Ugl reclama provvedimenti immediati

tim-qui

“I buoni pasto della QUI Ticket per i lavoratori TIM ormai da diversi mesi nessun punto di ristorazione li accetta, anche se qualche catena di distribuzione (Carrefur, Conad etc.) seppur con discontinuità li accettavano. Quindi i lavoratori non potendo consumarli per il pranzo riuscivano, con grandi difficoltà, a spenderli in questi super mercati, ma da ieri anche gli ultimi esercenti più coraggiosi hanno gettato la spugna, dopo mesi e mesi di attesa per i pagamenti, e quindi in Sicilia nessuno accetta più i buoni pasto della QUI Ticket per TIM.

L’azienda dopo l’accordo del 11 giugno u.s. aveva inviato una nota nazionale con la quale comunicava che entro il mese di luglio avrebbe risolto il problema, adesso possiamo affermare che i buoni pasto distribuiti ai lavoratori in Sicilia sono totalmente inutilizzabili, nel frattempo tanti lavoratori hanno accumulato anche centinai di buoni”.

Questo è quanto si legge in una nota diramata dall’Ugl telecomunicazioni a firma delle RSU e della Segreteria regionale della Sicilia, che invitano la stessa  TIM  a risolvere con urgenza il problema e sostituire ai lavoratori i buoni attualmente caricati nella card con altri spendibili, diversamente per i buoni pasto arretrati non utilizzabili i richiederà a monetizzazione.